® NOBERASCO S.p.A. | P.iva 01270390097 | N. iscrizione REA Savona 53659 | Cap. sociale 600.000 i.v.
SELEZIONI DI FRUTTA IDEE REGALO INIZIATIVE DOVE SIAMO
BENESSERE LIFESTYLE FITNESS RICETTE WIKIFRUTTI
PAPAYA
TAG:
PAPAYA

La papaya (Carica papaya L.) è una pianta della famiglia delle Caricacee ed è originaria dell'America Centrale, molto diffusa in Brasile e nelle Isole Hawaii. Nel Mediterraneo viene coltivata in Israele e, in Italia è presente solo in Sicilia con alcune piccole produzioni.
Carica papaya L. è un piccolo albero poco ramificato e raggiunge altezze di 6–10 m. Il tronco ha una consistenza tenera, poco legnosa, e presenta cicatrici prodotte dalla crescita e dalla caduta delle foglie superiori.
Le foglie sono grandi 50-70 cm con un lungo picciolo e si presentano palmato-lombate disposte a rosetta alla sommità del tronco.
La papaya presenta una biologia fiorale molto complessa. Vi sono piante dioiche, ovvero esistono individui maschili e individui femminili nella stessa specie, e piante con fiori ermafroditi, ovvero nello stesso individuo abbiamo sia gli organi riproduttivi maschili sia quelli femminili.
I fiori femminili, solitari o riuniti in piccoli gruppi e prodotti all'ascella delle foglie, sono di colore giallo chiaro. I fiori maschili, inseriti su lunghi grappoli ascellari, presentano solo un petalo a forma di tubo di colore giallo chiaro.
Il frutto è una bacca caratterizzata da forma e dimensioni molto variabili, può pesare fino a 9kg, ma per comodità e logistica in commercio si trovano frutti di massimo 500g. La dimensione dei frutti diminuisce in funzione della età della pianta. Mentre a seconda della cultivar varia il colore della papaya: può essere verde, giallo, arancio o rosa. All’interno del frutto si trovano anche i semi, neri e rotondi. Teoricamente commestibili ma dal sapore piccante e amaro.
 
 

Attualmente in tutto il mondo se ne coltivano 50 varietà diverse. Le varietà più conosciute sul mercato sono:
  • Coorg Honey Dew: Popolarmente conosciuta come 'Madhubindu' ed è adatta sia al consumo fresco che alla trasformazione. La varietà presenta frutti oblunghi di colore giallo-verde, con polpa consistente di colore arancio e con buon sapore.
  • Pusa Dwarf: Si tratta di una varietà dioica con piante nane e frutti ovali di dimensioni medie (1-2 kg). Questa varietà è molto adatta alla piantagione ad alta densità.
  • Pusa Giant: Le piante sono vigorose, robuste e tolleranti il vento forte. Si tratta di una cultivar dioica con frutti di grandi dimensioni (2,5-3 kg), adatta per l'industria conserviera.
  • Pusa Majesty: è una varietà ermafrodita, adatta alla produzione di papaina. I frutti rotondeggianti sono di medie dimensioni (1 - 1,5 kg ).
  • Pusa Delicious: varietà ermafrodita adatta ad impianti di medio-alta intensità, la produzione inizia otto mesi dopo la semina e ha frutti di buona qualità. Il frutto è di medie dimensioni (1-2 kg)e presenta una polpa carnosa di color arancio e molto saporita, che rende questa varietà adatta al consumo fresco.
  • Washington: Si tratta di una varietà dioica. I frutti sono tondi, medio-grandi dimensioni (1,5-2 kg), con pochi semi.Quando è maturo, la buccia assume un colore giallo brillante. Il peso medio dei frutti varia. Molto adatto al consumo fresco.
  • Solo: una varietà che presenta frutti piccoli (500g) con una polpa dal colore rosa e dal sapore dolce. Una delle varietà più conosciute in Europa, adatta al consumo fresco.
  • Taiwan 785: Questa varietà è ottima sia per il consumo fresco sia per la trasformazione. Solitamente la pianta è nana, producendo il primo frutto già quando raggiunge un altezza di 60 cm dal suolo. I frutti sono oblunghi e presentano una polpa rosso-arancio dal sapore dolce. Ogni albero produce 100-125 frutti in un anno. Ha una buona conservazione.

Valori nutrizionali per 100g di prodotto disidratato:
 
Principali nutrienti Unità Valore per 100g Rda
(valore giornaliero raccomandato)
Energia
kJ
1178
kcal
281
Grassi
g
0,8
di cui acidi grassi saturi
g
0,24
Carboidrati
g
62,6
di cui zuccheri
g
62,6
Fibre
g
16,8
Proteine
g
4,6
Potassio
mg
1681

 
Oltre ad offrirci il colore e il sapore dei paesi tropicali da cui proviene, la papaya è un frutto ricco di nutrienti e sostanze antiossidanti. Un vero mix di nutrienti e principi attivi: dalla vitamina C all’acido folico, dal potassio al rame al magnesio e alle importantissime fibre alimentari.
La polpa della papaia contiene un enzima , la papaina che facilita la digestione delle proteine e migliora la funzionalità gastrica in generale, per questo motivo è un frutto adatto ad essere consumato alla fine di un pasto abbondante. Ma sono le particolari proprietà antiossidanti a fare della papaya un frutto unico e importantissimo a tutte le età.
Tra le altre proprietà riconosciute a questo frutto ci sono quelle diuretiche e lassative. Ma è anche un frutto estremamente energizzante grazie alla presenza di Vitamina C, carboidrati e Sali minerali. Per questo la papaya viene consigliate in caso di stress da superlavoro e negli stati di affaticamento in generale.
Nella papaya fermentata ( e liofilizzata) le proprietà degli enzimi antiossidanti e quelli protettivi del sistema digestivo vengono ulteriormente potenziati. 
 

Papaya, il frutto degli angeli
La papaya venne definita così da Marco Polo per il suo gusto dolce e succoso.
I primi scritti nei quali si trova citata la papaya risalgono al 1519, quando Cortez raccontando della conquista del Messico narrò di questo frutto prelibato che gli fu offerto al termine di un pranzo sontuoso, probabilmente per favorire la digestione.
Anche Marco Polo ebbe modo di verificare la bontà e la proprietà curativa della papaya contro lo scorbuto, malattia molto diffusa all’epoca tra i marinai durante le navigazioni che duravano molti mesi.
A Cuba e ai Caraibi la papaya viene chiamata invece “fruta de bomba” per la sua ricchezza di vitamine.

La papaina

Dalla papaia si estrae in medicina la papaina, principio attivo con funzione proteolitica. Di questo enzima se ne producono più di 1000 tonnellate annuali nel mondo e viene usato nella fabbricazione di birra, cosmetici e nell'industria alimentare.




Trovi PAPAYA in:
 
SCOPRI
VIVA IL MISTO TROPICALE