® NOBERASCO S.p.A. | P.iva 01270390097 | N. iscrizione REA Savona 53659 | Cap. sociale 600.000 i.v.
SELEZIONI DI FRUTTA IDEE REGALO INIZIATIVE DOVE SIAMO
BENESSERE LIFESTYLE FITNESS RICETTE WIKIFRUTTI
NOCE DI COCCO
TAG:
NOCE DI COCCO

Il cocco è il frutto della palma da cocco (Cocos nucifera L., 1753) della famiglia delle Arecaceae , sottofamiglia Cocoideae.
La Palma da cocco è originaria delle regioni tropicali dell'Oriente, è oggi coltivata maggiormente in India, Ceylon, Indonesia Messico, Brasile, Mozambico, Tanzania e Ghana.
La Palma da cocco è una pianta molto longeva, che può arrivare ad oltre 100 anni di vita; ha un tronco unico, alto dai 20 ai 40 m, con un diametro alla base di 50–70 cm e più sottile 25–35 cm in alto, con corteccia levigata e grigia, segnato dalle cicatrici a forma di anello causate dalle vecchie foglie.
All’apice del fusto troviamo le foglie: lunghe circa 5 m, erette nei primi 2 anni di vita, successivamente più o meno ricurve, rigide, di color verde brillante.
I fiori sono raggruppati in infiorescenze, che nascono all'ascella delle foglie. Le corolle hanno petali piccoli, giallastri e lanceolati. Il frutto , pesante circa 1-2 kg, è una drupa detta comunemente noce di cocco, che si forma dopo 2 settimane dalla fioritura e cresce rapidamente per circa 6 mesi.
Presenta epicarpo (buccia) sottile, liscio e di colore grigio-brunastro, mesocarpo (tra la buccia e il guscio) fibroso, spesso 4-8 cm ed endocarpo (guscio) legnoso e durissimo, e che presenta alla base 3 pori a minore spessore chiaramente visibili, detti anche "occhi. All'interno è contenuto un unico seme, ricco di sostanze di riserva localizzate nell'endosperma che è in parte liquido (latte di cocco) e in parte solido (polpa) , quest’ultima strettamente aderente al guscio. Al momento della germinazione dell'embrione, la radichetta fuoriesce da uno dei tre “occhi”.
 

Le varietà si dividono in due grandi categorie, piuttosto omogenee per caratteristiche (varietà alte e varietà nane).
In ogni caso tale divisione non è rigida e vi sono varietà che non ricadono in nessuna delle due categorie (varietà ibride).

  • Varietà alte: sono piante molto longeve generalmente producono fino ad un'età di circa 80-90 anni ed entrano in fase produttiva circa 8-10 anni dopo la semina. Le palme, appartenenti a questo gruppo, crescono bene fino ad un'altitudine di 1000 metri. La varietà alte sono abbastanza resistenti alle malattie e parassiti. L'albero raggiunge un'altezza di circa 16m. La noce di cocco è di medio-grandi dimensioni e forma e colori variano a seconda della specifica cultivar.

  • Varietà nane: sono palme di piccolo di statura (5-7 m) e iniziano a dare frutti prima della varietà alte; le palme da cocco nane fioriscono, infatti, già a partire dal terzo anno e iniziano a produrre regolarmente i frutti dal nono anno dopo la semina. La vita media è di 40-50 anni, circa la metà delle palme alte. Il frutto presenta guscio verde, arancione o giallo a secondo della cultivar, solitamente le noci sono di piccole dimensioni (85g) e di forma.

  • Varietà ibride: Gli ibridi sono gli incroci tra la varietà Alta e quella Nana. Essi manifestano precocità di fioritura e hanno un maggiore rendimento, una maggiore quantità e una migliore qualità del frutto in confrontato ai genitori.

 
Fonte: USDA
Quando si cerca una sana farina alternativa, quella di cocco soddisfa i bisogni. Questo tipo di farina è ottenuta dalla polpa di noci di cocco dopo che il latte è stato rimosso, per questo è un concentrato di sostanze nutritive che offrono numerosi benefici per la salute.

Senza glutine
La farina di cocco è esente da glutine, una molecola proteica presente in alcuni cereali, quali frumento , orzo e segale. La farina di cocco è quindi indicata nella preparazione di dolci e condimenti anche per celiaci.

Alto contenuto di fibre
Farina di cocco contiene quasi il doppio della quantità di fibra contenuta nella crusca di frumento. La fibra alimentare ha numerosi benefici per l’uomo, riduce il livello glicemico e il livello del colesterolo.

Il cocco contiene anche molto potassio, per questo è un frutto ideale per reintegrare i Sali minerali persi con la sudorazione.

Alto contenuto di proteine
Sebbene farina di cocco non contenga la proteina del glutine , ha tuttavia un significativo contenuto proteico . La farina di cocco contiene, infatti, più proteine per porzione rispetto alle altre farine importanti , come farina di segale o di mais.

E di selenio
La farina di cocco è ricca di selenio. Questo minerale ha funzione antiossidante, ovvero protegge le nostre cellule dagli stress ossidativi, contribuisce a mantenere l'integrità delle membrane cellulari ed è implicato in numerose altre funzioni vitali (ad es. la sintesi degli ormoni tiroidei, lo sviluppo degli spermatozoi, la funzione immunitaria, ecc.).

Simbolo della vita
La palma di cocco per molti popoli è considerata simbolo della vita. Questo perché è una pianta molto generosa e fornisce tutto il necessario per vivere: legname e foglie per una buona copertura per le capanne; cibo ed un latte che, in caso di estrema necessità, può sostituire per periodi brevi l’ acqua potabile. Inoltre dalla palma di cocco si possono ottenere svariati prodotti: con la linfa estratta incidendo le giovani infiorescenze si ricava il vino di palma, l’aceto di palma, lo zucchero e l’acquavite di palma; in Sri Lanka le donne utilizzano l’olio ottenuto da una prolungata bollitura del latte di cocco, come idratante per alleviare le smagliature del parto e per rendere morbidi i capelli.

Come aprire una noce di cocco

La noce di cocco presenta un guscio durissimo e difficile da aprire, in realtà necessita solo di una giusta tecnica. La più semplice è forare uno dei tre “occhi” con un cavatappi o un punteruolo, ponendo attenzione a quale dei tre è più facile da penetrare; dopo di che si deve far uscire il liquido acquoso presente all’interno della noce ed infine colpire con un martello appoggiandosi su un piano robusto. Il metodo maggiormente diffuso nei paesi dove la pianta cresce spontaneamente consiste nel colpire gli “occhi” utilizzando un machete.

Oasi e palme di cocco

La presenza della palma da cocco sulle isole deserte è dovuta alle caratteristiche delle noci di cocco che, essendo leggere e resistenti, galleggiano con facilità sull’acqua del mare e dei fiumi. Questo ha permesso la diffusione naturale della pianta da un luogo all’altro.




Trovi NOCE DI COCCO in:
 
SCOPRI
FARINA DI COCCO BIO
SCOPRI
FARINA DI COCCO