® NOBERASCO S.p.A. | P.iva 01270390097 | N. iscrizione REA Savona 53659 | Cap. sociale 600.000 i.v.
SELEZIONI DI FRUTTA IDEE REGALO INIZIATIVE DOVE SIAMO
BENESSERE LIFESTYLE FITNESS RICETTE WIKIFRUTTI
NOCCIOLA
TAG:
NOCCIOLA

La nocciola è il frutto del nocciòlo (Corylus avellana L., 1753) è una pianta appartenente alla famiglia Betulaceae. Il nocciolo, proveniente dall'Asia Minore, è particolarmente diffuso in tutta la penisola italiana dalla pianura fino ad un'altitudine pari a 1300 metri. I noccioleti più famosi sono quelli presenti in Piemonte, in provincia di Avellino e sulle pendici dell'Etna. Non a caso l’Italia è uno tra i principali produttori mondiali di nocciola.
Generalmente la dimensione del nocciolo non supera i 5-6 m; ha portamento arbustivo, con chioma fitta, ampia, irregolare con diametro massimo di 4 m. Si tratta di una pianta con elevata attitudine ad emettere polloni.
Il fusto è sottile e slanciato. I giovani rami recano peli corti, in parte ghiandolari. La corteccia è di colore marrone grigio, precocemente glabra, con solcature longitudinali e sparse lenticelle chiare.
Le foglie sono caduche, alterne e con picciolo lungo provvisto di peli ghiandolari; la lamina, di forma da tonda ad obovata, è lunga 6-10 cm. La pagina superiore è verde poco pelosa; la pagina inferiore è più chiara. Nervature evidenti. Pianta monoica con fiori riuniti in infiorescenze unisessuali e si sviluppano molto prima delle foglie.

Le cultivar di nocciolo si classificano in base all’epoca di maturazione, alla forma della ghianda (globosa, allungata, conica e solcata) ed all’impiego (industria dolciaria, da consumo fresco o secco e per l’estrazione di olio). L’utilizzo prevalente è per l’industria dolciaria, che richiede ghiande rotonde ad alta resa in sgusciato (50%), semi omogenei, fragranti, bianchi ed una pellicola che si distacchi con facilità dalla nocciola. Le varietà maggiormente coltivate in Italia sono:

  • Tonda di Giffoni: diffusa in Campania; ha frutto medio con buona resa in sgusciato e di ottima qualità. Impollinatori: Mortarella, Camponica, Riccia di Talanico;
  • Tonda Romana: diffusa nella zona di Viterbo; frutto medio-grosso, di buona resa in sgusciato, di ottime caratteristiche organolettiche. Impollinatori: Nocchione;
  • Tonda Gentile delle Langhe (Nocciola del Piemonte IGP) tipica del Piemonte, molto pregiata per le eccellenti caratteristiche organolettiche ma poco adattabile a condizioni diverse dalla zona di diffusione. Impollinatori: Camponica.

Valori nutrizionali completi su 100g di prodotto sgusciato:
 
Fonte: USDA 
Per l’importante contenuto in proteine e lipidi le nocciole le nocciole sono un valido sostituto di condimenti ed alimenti di origine animale. La loro importanza nutrizionale dipende anche dall'elevato contenuto in fibra, vitamine (vitamina E, folati e tiamina) e minerali (rame, ferro, manganese e calcio). Le nocciole hanno proprietà ricostituenti e sono un alimento molto energetico ad effetto remineralizzante; per questo motivo sono molto indicate in stati di convalescenza, per chi pratica sport o per chi ha sensi di spossatezza, sia fisica che mentale.
Le nocciole sono caratterizzate da una buona digeribilità e da un buon contenuto di vitamina E, un antiossidante naturale in grado di rallentare l'invecchiamento cellulare e di contrastare l'azione dei radicali liberi. Perciò l'olio di nocciole, ricavato per spremitura dei semi, è destinato soprattutto all'industria cosmetica, dove viene impiegato per le sue preziose proprietà antiossidanti, emollienti e tonificanti per pelli molto secche e disidratate.

Il nome Nutella®, marchio che fu registrato verso la fine del 1963, deriva dal termine inglese nut che significa nocciola con l'aggiunta del dolce suffisso ella.

Fonte di energia
I gusci delle nocciole vengono usati come combustibile, mentre con il legno del nocciolo si produce una brace finissima, che viene usata nella fabbricazione delle carbonelle da disegno e della polvere da sparo.

Feste di paese
Ogni anno a Massaquano, la più antica frazione di Vico Equense in provincia di Napoli – alle pendici del Vesuvio -  il 12 dicembre, vigilia di Santa Lucia,  si tiene il tradizionale e plurisecolare lancio delle nocciole dal tetto della chiesa. Ogni nocciola simboleggia le pupille degli occhi,  in onore della santa protettrice della vista.

Significati del nocciolo
Il nocciolo per la civiltà contadina è sempre stato un albero magico: il suo cespuglio era probabile covo di  fate, un raccolto abbondante di nocciole era segno di fertilità per la famiglia, mentre una verga di nocciolo è lo strumento del rabdomante.
Nella letteratura il nocciolo è legato al mondo del fantastico e assume poteri magici: per W. Shakespeare in Romeo e Giuletta, nel sogno di MercuZio il cocchio di Mab, Regina delle fate, è un guscio di legno di nocciolo.
Nella poesia I Pastori di Gabriele D'Annunzio, il nocciolo assume funzione di difesa contro vipere e serpi, ben nota ai pastori che hanno la consuetudine di scegliere un robusto ramo di nocciolo per farsi l'inseparabile bastone.




Trovi NOCCIOLA in:
 
SCOPRI
NOCCIOLE SGUSCIATE BIO
SCOPRI
NOCCIOLE SGUSCIATE