® NOBERASCO S.p.A. | P.iva 01270390097 | N. iscrizione REA Savona 53659 | Cap. sociale 600.000 i.v.
SELEZIONI DI FRUTTA IDEE REGALO INIZIATIVE DOVE SIAMO
BENESSERE LIFESTYLE FITNESS RICETTE WIKIFRUTTI
Scopri con noi tutti
i segreti della frutta
in cucina.
Iscriviti alla newsletter per
rimanere sempre aggiornato!
Home | Magazine | Ricette | Quiche fiori di zucca, zucchine e pinoli
Nome:Fernanda Pappagallo
Blog: unsoffiodipolveredicannella.wordpress.com

Sono una mamma con tante passioni: la cucina, l'archeologia, la lettura, i viaggi e la tecnologia. Fin da piccola, tenere tra le mani una formina per ritagliare i biscotti o aiutare nonna a preparare le polpette di pane, mi ha resa più felice che ricevere una nuova bellissima bambola. Il mio blog è un viaggio tra i profumi e i sapori, in giro per il mondo, è il mio angolo di dolcezza, è la raccolta delle ricette che più amo e che spero presto di preparare in un piccolo locale tutto mio.

Le mie ricette
 
Quiche fiori di zucca, zucchine e pinoli
Ingredienti

Per la pasta brisée
  • 250gr di farina
  • 125gr di burro
  • 62,5gr di acqua fredda (ma anche 60 vanno bene :) )
  • 4-5gr di sale fino (per me 7gr)
Per il ripieno
  • 400/450gr di zucchine
  • 15 fiori di zucca
  • 2-3 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • 1 spicchio d'aglio
  • 3 cucchiai di pinoli Noberasco
  • 3 uova
  • 90ml di latte
  • 3 cucchiai di grana
  • sale e pepe


Difficoltà: Media
Preparazione: 1 ora + 45 minuti
Dose: 5 persone
  Preparazione

Iniziamo con la brisée (la ricetta è supercollaudata, tratta da Accademia Montersino!)
Setaccia la farina e disponila a fontana; unisci burro e sale, e incorpora un po' alla volta l'acqua. Mescola innanzitutto burro e farina insieme, poi aggiungi tutti gli altri ingredienti: il risultato finale è una pasta particolarmente croccante e friabile.
Lavora  velocemente l'impasto, facendo attenzione a non scaldarlo troppo; forma un panetto, avvolgilo con la carta forno e schiaccialo per bene.
Non lavorare troppo la pasta! Acquisterebbe un’elasticità eccessiva e si deformerebbe nel corso della cottura (anche il tempo di riposo è importante per ridurre questo rischio). Riponi in frigorifero per almeno 30 minuti.

Per la pre-cottura in bianco.
Trascorso il tempo di riposo, riprendi l'impasto dal frigorifero, spolverizza con un po' di farina e stendilo con il matterello allo spessore di 2-3 mm.
Spennella il fondo di una tortiera del diametro di con un po' di burro fuso (non spennellare i bordi per evitare che la pasta scivoli in cottura). Io sinceramente ho saltato questo passaggio di Montersino, avendo preferito rivestire lo stampo con della carta forno, in modo da aiutarmi poi al momento di sformare la quiche.
Rivesti lo stampo con la pasta brisée e rifila bene i bordi con una rotella liscia.
Con il pollice schiaccia bene il bordo in modo che aderisca allo stampo; punzecchia il fondo con i rebbi di una forchetta, e copri il guscio con un foglio di carta forno. Versa all'interno dei legumi o delle sfere di ceramica e procedi alla cottura in bianco, 180° per una quindicina circa di minuti (per me nella parte medio bassa del forno).

Ora prepara il ripieno. Lava e monda le zucchine, tagliale poi a dadini e spadella con olio, aglio e sale.
Nel frattempo priva i fiori di zucca del pistillo, sciacquali e tagliane 10 sottilmente (gli altri 5 vanno lasciati interi per decorazione). Aggiungili alla dadolata di zucchine prima di spegnere il fuoco, assieme a 2 cucchiai di pinoli.
Per la liason. In una ciotola mescola il latte, le uova, il grana e aggiusta di sale e pepe. Ma non incorporare questa cremina alla verdura!

Composizione e cottura.
Trascorso il tempo di cottura, sforna, elimina le sfere e la carta e distribuisci uniformemente gli ortaggi sul fondo della briseè precotta.
Copri il tutto con la liaison (facendo attenzione a non sporcare il bordo, altrimenti in cottura brucerà) e completa con i 5 fiori di zucca interi disposti a raggiera e l'ultima cucchiaiata di pinoli.
Cuoci in forno caldo 170°C, nella parte medio-bassa per una trentina di minuti o comunque fino a quando la liaison è del tutto rappresa.
A cottura ultimata, sforna, lascia intiepidire, sforma e servi!
SCOPRI
Pinoli Bio