® NOBERASCO S.p.A. | P.iva 01270390097 | N. iscrizione REA Savona 53659 | Cap. sociale 600.000 i.v.
SELEZIONI DI FRUTTA IDEE REGALO INIZIATIVE DOVE SIAMO
BENESSERE LIFESTYLE FITNESS RICETTE WIKIFRUTTI
Scopri con noi tutti
i segreti della frutta
in cucina.
Iscriviti alla newsletter per
rimanere sempre aggiornato!
Home | Magazine | Ricette | Cavatelli al pesto di pomodori secchi e pinoli
Nome:Valentina Masullo
Blog: brododicoccole.com

Golosa per nascita, cuoca per passione, food blogger per caso. Specialist in cose buone da mangiare e buone sensazioni. Napoletana d'origine, a Torino cucino, fotografo, scrivo e amo.

Le mie ricette
 
Cavatelli al pesto di pomodori secchi e pinoli
Ingredienti

  • 50 g di pomodori secchi morbidi Noberasco
  • 30 g di pinoli Noberasco
  • 1 cucchiaino colmo di basilico tritato (fresco o secco)
  • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 40 g di olio EVO
  • 350 g di pasta corta tipo cavatelli o trofie


Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 minuti
Dose: 4 persone
  Preparazione

Taglia in pezzi i pomodori e poi metti semplicemente tutti gli ingredienti nel frullatore e trita fino ad ottenere una bella crema consistente ed omogenea.
Fai cuocere in acqua bollente e salata la pasta. Questo condimento si adatta a tutti i formati, ma sarà forse per il suo profumo così mediterraneo che io lo trovo perfetto per le trofie o i  cavatelli!
Stempera il pesto con un po’ d’acqua di cottura, aggiungi la pasta e servi questo primo piatto fumante!
Il pesto si conserva per 48 ore riposto in frigorifero in un contenitore ermetico e fino a tre mesi porzionato e congelato.
Lascia il pesto così, ben sodo, se vuoi spalmarlo su crostini di pane o utilizzarlo per farciture. Provalo anche come alternativa alle classiche salsine per accompagnare hamburger e patatine aggiungendo ancora un po’ d’olio per portarlo alla consistenza desiderata.
SCOPRI
Pinoli
SCOPRI
Pomodori Bio