® NOBERASCO S.p.A. | P.iva 01270390097 | N. iscrizione REA Savona 53659 | Cap. sociale 600.000 i.v.
SELEZIONI DI FRUTTA IDEE REGALO INIZIATIVE DOVE SIAMO
BENESSERE LIFESTYLE FITNESS RICETTE WIKIFRUTTI
05/08/2013
Per vivere più a lungo, mangia più noci!

Per i ricercatori spagnoli non c'è dubbio: le noci sono un elisir di lunga vita!
Il contenuto calorico è forse l'unico svantaggio di questi frutti, che nascondono all'interno del guscio un vero e proprio scrigno con preziosi minerali (fosforo, calcio, ferro, potassio, zinco, rame), vitamine (A, B1, B6, F, C, P), e grassi polinsaturi utili a contrastare il colesterolo LDL.
Apprezzate da chi segue il regime vegetariano, le noci sono sempre più spesso protagoniste di nuovi studi, come quello recentemente presentato da alcuni ricercatori spagnoli della Universitat Rovira i Virgili di Tarragona, che hanno individuato nel consumo di una manciata di noci, anche solo tre volte a settimana, la ricetta dell'elisir di lunga vita.
Secondo gli sutdiosi, l’azione antiossidante delle noci, non solo promuove uno stato di benessere generale, ma arriverebbe a ridurre il processo d’invecchiamento e quindi a dare qualche change in più per vivere più a lungo.
Nelle studiuo sono state coinvolte settemila persone di ambo i sessi, con un’età compresa tra i 55 e i 90 anni. Analizzando lo stile di vita, i regimi alimentari abituali e altri dati riguardanti le malattie passate o in corso, gli scienziati hanno trovato che in linea generale i consumatori di frutta secca avevano un rischio di morte ridotto del 39% che nei mangiatori di noci abituali arriva al 45%.
Per questo motivo gli scienziati spagnoli attribuiscono alle noci proprietà benefiche utili a ridurre il rischio di decesso prematuro intorno al 40% per malattie quali il cancro e al 55% per le malattie legate al muscolo cardiaco.
I risultati dello studio sono pubblicati sulla rivista scientifica BMC Medicine.
Attualmente, diverse linee guida consigliano di sostituire una delle cinque porzioni di frutta e verdura al giorno con una di noci. A noi sembra una raccomandazione semplice e pratica per iniziare a introdurre anche la frutta secca nella propria alimentazione abituale!
Fonte: la Stampa