® NOBERASCO S.p.A. | P.iva 01270390097 | N. iscrizione REA Savona 53659 | Cap. sociale 600.000 i.v.
SELEZIONI DI FRUTTA IDEE REGALO INIZIATIVE DOVE SIAMO
BENESSERE LIFESTYLE FITNESS RICETTE WIKIFRUTTI
18/06/2013
3 prugne secche per riequilibrare dieta e intestino

Le prugne secche arricchiscono la nostra dieta delle fibre necessarie a regolare le nostre funzioni intestinali.
I rimedi della nonna sono sempre i migliori... se ne è accorta anche l'Efsa, che ha confermato i grandi benefici del consumo di prugne secche sulla salute dell'apparato digerente. L'Agenzia Europea per la Sicurezza Alimentare ha nei giorni scorsi pubblicato in Gazzetta Ufficiale UE l’approvazione dell’indicazione e il claim salutistico relativo: “Le prugne secche contribuiscono al normale funzionamento dell’apparato digerente”. 
Buone e appaganti come uno snack, tre prugne secche aiutano a fornire energia, sono un ottimo rompidiguno per placare i momenti di fame durante il giorno, ma soprattutto costituiscono una delle 5 porzioni di frutta e verdura consigliate per una dieta sana ed equilibrata.
Consumare 8/10 prugne ogni giorno (circa 100 grammi) garantisce un effetto benefico per la salute dell’apparato digerente, e fornisce oltre un quarto (7.1 gr) della quantità raccomandata (25 gr) di fibre al giorno, rendendole quindi un’ottima soluzione per aumentare l’apporto di fibre nella dieta.
Secondo la nutrizionista Jennette Higgs la nostra dieta è poco varia e scarsamente ricca di fibre: "La regolarità intestinale è legata a un adeguato apporto di fibre nella dieta, tuttavia in generale in tutta Europa l'assunzione di fibre è inferiore alle dosi raccomandate. Le fibre provengono da frutta, verdura, insalata, cereali integrali, noci e semi, quindi è importante includere un'ampia varietà di questi alimenti nella dieta quotidiana". In Italia, la media di fibre assunte ogni giorno dalla popolazione adulta è di appena 18.6 grammi.
fonte: quotidianosanita.it