® NOBERASCO S.p.A. | P.iva 01270390097 | N. iscrizione REA Savona 53659 | Cap. sociale 600.000 i.v.
SELEZIONI DI FRUTTA IDEE REGALO INIZIATIVE DOVE SIAMO
BENESSERE LIFESTYLE FITNESS RICETTE WIKIFRUTTI
20/09/2016
Prima o dopo l'allenamento... purché sia frutta!

Dedicato a chi pratica sport, ma non solo!
La regola del 5 (cinque porzioni di frutta o verdura ogni giorno) è un consiglio valido per tutti, perché la frutta, come la verdura, è essenziale nella nostra dieta per l’apporto di vitamine, minerali, fibre e nutrienti preziosi per il nostro fisico. Ma alcuni frutti sono più indicati di altri soprattutto per chi pratica sport.
Non tutti i frutti sono uguali. La prima classificazione che viene fatta a livello nutrizionale è tra frutta acida, semiacida e dolce. Recentemente per gli alimenti, e anche per la frutta quindi, si sente spesso parlare di indice glicemico (IG), cioè della velocità con cui aumenta la glicemia consumando un determinato cibo.
Chi pratica sport, anche a livello amatoriale, dovrebbe prestare particolarmente attenzione all’indice glicemico dei diversi tipi di frutta, in modo da scegliere quale consumare prima e dopo l’allenamento per non affaticarsi e rendere al meglio e recuperare bene alla fine dello sport.
Per conoscere l'IG della frutta, ci viene in aiuto una tabella preparate da Sportlife, sito spagnolo dedicato agli sportivi, che consiglia la frutta con un basso indice glicemico prima di allenarsi e quella con un alto indice glicemico che alza i livelli di glucosio nel sangue e fornisce energia di immediato consumo dopo lo sforzo sportivo, per il recupero dopo lo sforzo fisico.
Prima dello sport consumiamo quindi mela, pera, more e frutti di bosco, tutta la frutta rossa come fragole, ciliegie, uva e, da non dimenticare, pompelmo. Tutti frutti che forniscono anche alti livelli di antiossidanti.
Dopo lo sport invece, per un recupero veloce, è bene affidarsi a melone dolce (leggermente diuretico), anguria (reidratante naturale), succo d’arancia appena spremuto e kiwi (ricchi di vitamina C), banana, uva passa o datteri, ananas e mango e kiwi.
Frutti ricchissimi anche di minerali che aiutano il recupero anche su questo fronte.
Fonte: BenessereBlog